Copyright © Simone Lunardi
logo

Tag : fotografia

01 Ott 2016

Lisa on the rocks

Da una recente collaborazione con Lisa. Ogni tanto ci ritroviamo, buttiamo giù qualche idea, decidiamo la data e il posto e si va. Si divaga anche un po’, ma alla fine siamo sempre soddisfatti di quel che portiamo a casa Costume: ELES (usate le frecce sulla foto per scorrere le immagini, o cliccateci sopra per vederle a schermo intero)

07 Set 2016

Ipse dixit #1

O “quelli che…”: La fotografia è realtà: “se parliamo di astrazione, la pittura è sempre e comunque astratta, perché c’è una tela bianca e non c’è niente, tutto quello che ci metti, anche se descrittivo, è sempre astratto, no?, come concezione mentale; la fotografia, anche se riprendi due quadretti a colori, dici “è fatta astratta”, non è astratta, riprende comunque una realtà! L’astrazione è il pensiero del fotografo”   Si possono conoscere i dati EXIF di questa immagine? Che obiettivo […]

23 Ago 2016

I

Fare ritratti implica spessissimo un contatto tra la macchina fotografica e lo sguardo di chi dobbiamo ritrarre. Gli occhi sono lo specchio dell’anima, si dice: allora, ritrarre una qualunque persona significa, 9 volte su 10, indagare sul come la sua personalità emerge attraverso lo sguardo. Ci sono altri elementi che contribuiscono a definire il soggetto: il contesto, le espressioni, il modo in cui è vestito, ciò che fa o che tiene con le mani, ciò con cui viene a relazionarsi nell’inquadratura, la sua postura, e […]

02 Feb 2016

γραϕία

“Il gatto guarda dalla finestra. Fuori c’è una bella giornata.” pane prezemolo dicsan e cotonfiok wustel e spec “Il gibbone ha abitudini diurne, forma gruppi familiari di 2-6 individui, che comunicano tra loro con vocalizzi potenti e, per certi versi, musicali, udibili anche a notevole distanza.” “Niente è più reale del niente.” “L’ultimo uomo sulla terra sedeva da solo in una stanza. Qualcuno bussò alla porta.” “sqrt(-1)” “Ahi quanto a dir qual era è cosa dura esta selva selvaggia e aspra e forte che […]

23 Dic 2015

Outdoor

.. o degli scatti all’aperto, là dove devi essere pronto a tutto. Scattare in esterni vuol dire accettare di rinunciare al controllo completo. Puoi cercare di prevedere, organizzare, preparare e rivedere tutti i dettagli ma, alla fine, l’imprevisto è dietro l’angolo, e assume molti aspetti, generalmente poco piacevoli: il vento che si alza, la nuvola che ti priva di quei cinque minuti di luce magica, la comitiva di anziani che deve passare proprio li, il ciuffo che si libera nell’aria proprio […]